"Gianluca Valmasoni si occupa di..."

Aliquam venenatis enim in mi iaculis in tempor lectus tempor et convallis erat pellentesque

Consulenza Tecnica

L’attività dell’ausiliario del Giudice, in acronimo c.t.u., si svolge in un rapporto fiduciario, qualora si renda necessaria una particolare conoscenza tecnica, per il compimento di singoli atti o per tutto il processo.

L’attività del consulente tecnico è disciplinata dagli artt. 61 a 68 del codice di procedura civile (allo stesso modo dall’art. 220 fino a 233 nel codice di procedura penale), dove sono contenute le competenze che l’ausiliario designato dal giudice deve espletare dal conferimento dell’incarico fino all’elaborato peritale.

Dal 2009 ad oggi l’attività svolta come C.t.u. per il Tribunale di Padova mi ha portato ad acquisire approfondite conoscenze dei metodi strumentali ed analitici per l’individuazione di Danni e/o Vizi su immobili ad uso residenziale e commerciale, con particolare riferimento alle seguenti casistiche:

  • Danni e/o Vizi dovuti a problemi di infiltrazioni tra unità sovrastanti di uno stesso edificio condominiale;
  • Danni e/o Vizi a tappeti orientali di pregio dovuti ad imbibimento d’acqua da infiltrazioni;
  • Danni e/o Vizi ad edifici unifamiliari dovuti ad errori di costruzione quali: Errata posa in opera delle finiture parietali “Spatolato”,  Errata posa in opera dei sistemi isolanti a “Cappotto”, Errata finitura nella posa dei Solai in Legno, ecc..;
  • Danni e/o Vizi ad edifici unifamiliari e Condominiai derivanti da scarso e/o assente “Isolamento Acustico” D.P.C.M. 5 Dicembre 1997, legge 447/95;
  • Danni e/o Vizi ad edificio unifamiliare in merito ad impianti tecnologici di “Riscaldamento e Raffrescamento a pavimento”;
  • Danni e/o Vizi ad edificio unifamiliari in merito alla “permeabilità all’aria dell’involucro edilizio”;
  • Danni e/o Vizi ad edificio unifamiliare in merito alla errata posa dei serramenti esterni e alla loro “permeabilità all’aria”;
  • Danni e/o Vizi ad edificio unifamiliare in merito “all’ isolamento acustico di facciata”;
  • Danni e/o Vizi ad edificio unifamiliare in merito all’errata fornitura e predisposizione di “impianti Domotici e di Anti-intrusione”;
  • Stima del valore relativo al deprezzamento per danni ineliminabili derivanti da scarso e/o assente “isolamento acustico”;
  • Stima del più probabile valore di mercato di edificio residenziale con annesso rustico riferito all’anno 2007 per causa di revocatoria;
  • Stima valore delle quote di usufrutto e nuda proprietà  di edificio residenziale con annesso rustico per causa di revocatoria;
  • Stima del valore del diritto di abitazione in edificio residenziale con annesso rustico.

Tecniche strumentai svolte;

 

Progettazione

Progettazione di Edifici residenziali, commerciali e/o artigianali in genere con particolare riferimento ai seguenti criteri:

BIOEDILIZIA:

individuazione delle scelte progettuali e realizzative atte a garantire la massima espressione di utilizzo di materie prime eco compatibili ed il loro riutilizzo finale nel circuito produttivo.

RISPARMIO ENERGETICO:

individuazione delle scelte progettuali e realizzative atte a garantire un maggior “Comfort” del complesso edificio, con particolare riguardo per le seguenti opere:

Opere impiantistiche quali impianti idro-termo-sanitari;

Opere impiantistiche quali impianti di domotica e impianti tecnologici;

Opere strutturali quali solai e murature ad alta efficienza termica, acustica e  sismica.

DESIGN IN GENERE:

individuazione delle scelte progettuali e realizzative con particolare riferimento alle opere di finitura del sistema edificio.

LUXURI DESIGN:

individuazione delle scelte progettuali e realizzative con particolare riferimento alle opere di finitura atte a garantire il più alto livello di impatto visivo e prestazionale di tutte le opere che compongono  il sistema edificio nei suoi minimi dettagli.

Perizie di Parte

In un procedimento giudiziario (sia civile che penale), ognuna delle parti può avvalersi di un consulente (CTP), nominato dall’avvocato.

L’articolo n° 201 del Codice di Procedura Civile dispone che, con lo stesso provvedimento di nomina del Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU), il giudice assegna alle parti il termine per la nomina del loro Consulente Tecnico (CTP).

Va ricordato che il Consulente Tecnico di Parte può essere nominato soltanto se il Giudice ha nominato un suo Consulente Tecnico d’Ufficio. Se il Giudice decide di non avvalersi di un suo consulente e dunque non nomina un CTU, qualunque delle parti in causa ha comunque la possibilità di produrre in causa perizie stragiudiziali redatte da un consulente tecnico a supporto di una delle parti.

La dichiarazione di nomina, viene effettuata dall’avvocato di una parte, indicando il nome e il recapito del CTP prescelto, in modo che il Cancelliere possa fare a sua volta le comunicazioni previste dalla Legge.

Diritti del Consulente Tecnico di Parte

  • Il CTP può intervenire alle operazioni peritali del CTU;
  • Il CTP può presentare al CTU osservazioni ed istanze che devono essere tenute presenti sia dal CTU e sia dal Giudice.
  • Il CTP non può ampliare il campo d’indagine del CTU, che resta vincolato ai quesiti formulati dal Giudice.
  • Il CTP non è obbligato a stendere nessun verbale delle operazioni peritali svolte: tuttavia è opportuno che documenti puntualmente la sua attività nelle singole fasi di indagine istruttoria.

Multi Media Bar